Considerazioni sul Reiki di Usui in Occidente

28. 03. 2013 - Le considerazioni sul Reiki in Occidente tag -

reiki
Foto Reiki Usui in Occidente in " esplosione di energia"

La storia del Reiki in Occidente del metodo di Usui e le considerazioni.....ha avuto un epilogo, determinato fin dalla sua venuta, per mezzo della Signora Takata; grazie a questa donna il metodo del Reiki, si diffuse in tutto il mondo, e se non fosse stato per lei, probabilmente questa meravigliosa disciplina orientale avrebbe lasciato il Giappone molto tempo più tardi.
Per dare un breve cenno alla vita di questa donna possiamo dire che nacque il 24 dicembre del 1900 nelle hawaii ; sin da giovane lavorò nelle piantagioni di canna da zucchero. Diede alla luce due bambini e nel 1930 rimase vedova, e fu costretta da sola ad allevare i suoi due figli e a mantenere la sua famiglia con il lavoro nei campi.
Anche fisicamente non ebbe molta fortuna; fu colpita da una malattia polmonare, ed ebbe un grave esaurimento nervoso; all'inizio cercò di curare la sua malattia facendosi ricoverare in un ospedale; ma successivamente non avendo un recupero sperato, tentò una via alternativa. Frequentò la clinica del dottor Hayashi, dove ricevette un paio di trattamenti giornalieri. Il risultato fu sorprendente; la sua malattia dopo quattro mesi scomparì definitivamente, e il tutto fu confermato da esami clinici. Cominciò quindi ad intraprendere la via del Reiki ricevendo dal dottor hayashi il livello Shoden; successivamente dopo un anno di pratica nella clinica, dove costantemente praticava il reiki ogni giorno, decise di continuare questa via meravigliosa ricevendo un successivo grado o livello di reiki chiamato Okuden.
Dopo questa breve parentesi, di grande pratica, e dedizione totale al reiki di Usui, decise di tornare nel 1937 presso la propria abitazione, dove successivamente venne raggiunta dalla persona che le insegnò il reiki: il dottor hayashi. Iniziò un lavoro costante dedicato alle conferenze, ai trattamenti, agli insegnamenti, alla meditazione.
Successivamente nel 1938 la signora Takata, ricevette il livello più alto del reiki, il Shinpiden; da questo momento, inizio una vita completamente dedicata agli altri. E la stessa cominciò anche a preparare ed a insegnare alcuni allievi al livello di Okuden.
Questo livello successivamente fu chiamato secondo livello. La sua esperienza si fece via via sempre più forte, e successivamente le persone che vennero preparate da lei, furono di un livello superiore.
L'aspetto che non condividiamo, è che molti Master, mettono in priorità l'aspetto economico , perdendo la base di cuore, sacrificio, ed altruismo, che questa disciplina ha nel suo DNA naturale. Quali considerazioni potremo dunque fare in occidente su questo modo di operare?
L' armonia, la pace, la serenità, e la dedizione agli altri, sono prioritari su qualsiasi altra cosa. La preparazione della signora Takata, sul livello superiore del Reiki, o Master-Reiki, costava intorno ai $ 10.000; un semplice corso durante il fine settimana, senza nessun tirocinio.
Potete immagine che businness si creò dietro a tutti questi insegnamenti; pensate che la Signora takata insegnando a 22 master a 10.000$ l'uno....
L'aspetto invece che consideriamo estremamente importante, di grande principio, fu quello di imporre un giuramento per la quale questa disciplina avrebbe dovuto essere insegnata esclusivamente nel metodo originale di usui, insegnando esattamente tutto quello che era stato appreso, consolidando anche a livello spirituale una disciplina ferrea.
Nello stesso momento, però si verificava un conflitto con la stessa signora takata, che insegnò aspetti fondamentali, tralasciando alcune importanti particolarità, che lo stesso usui aveva apposto con grande ardore; negli anni 80, il reiki si diffuse con grande rapidità.
Uno dei 22 maestri preparati dalla signora takata, decise in maniera autonoma di non seguire la promessa e di giuramento fatto al momento del ricevimento del master reiki level.
Seguì una strada personale, insegnando un proprio reiki personale, abbassando anche il costo per diventare maestro reiki, addirittura trasmettendolo a titolo gratuito.
Anche in questo caso non possiamo condividere gli eccessi, ne da una parte ne da un'altra. Ogni cosa ha un valore, ed è importante pagare tutto quello che ci viene dato, dando un valore in proporzione a tutto quello che ci viene trasmesso.
È vero che tutti quelli che hanno partecipato al corso di master pagando $ 10.000 erano in grado di poterli sborsare, e chi lo ha fatto certamente poteva pagare una cifra superiore. Ma il punto è un altro: in base a che cosa la signora takata ha chiesto $ 10,000 x una benedizione ricevuta da un'altra persona? Probabilmente perse il punto focale dell'insegnamento ricevuto: dona con il cuore, illimitatamente, senza chiedere nulla, solo così, chi dona senza limiti, potrà ricevere senza limiti.
Questa è una legge dell'universo che nessuno deve scordarsi!
Il Reiki in Occidente, quindi arrivò successivamente dopo l'insegnamento della signora takata,la quale aggiunse regole non idonee, e restrittive, oltrechè estranee agli insegnamenti del dottor Usui. Tutto questo senz'altro ha reso molto più difficile proporre, insegnare, e tramandare la disciplina del Reiki in maniera corretta, rallentando in maniera inequivocabile lo sviluppo di una disciplina splendida. La considerazione che noi abbiamo della disciplina di Usui in occidente è senz'altro differente dagli orientali sia come cultura che come modello di vita, ma è sempre pur una considerazione che va presa con molta importanza, in quanto Usui voleva che fosse per il mondo intero e non solo per pochi eletti, o solo quelli che vivevano in Giappone. Una considerazione obbiettiva dettata più che dal sentimento, una considerazione pragmatica,e basata su fatti obbiettivi ed avvenuti nella realtà.

Takata Allieva di Usui:raffronto tra Occidente ed Oriente - pics
takata