yin yang

YIN E YANG. La teoria dello Yin e dello yang ha delle radici storiche così lontane, che ne perdiamo quasi le traccie; esse sono alla base di tutta una filosofia intera di vita , e ne fa parte nella sua totalità la medicina cinese. Il primo approccio se ne rimarca nell'I Ching, e ne rappresenta la letteratura principale cinese. La meraviglia di questo simbolo diviso in due parti, identiche, che ne rappresentano esattamente l'opposto, come il bianco ed il nero, l'acqua calda e l'acqua fredda; nel contempo stesso hanno una grande similitudine e ne sono complementari come il seme ed il pistillo. La vita di uno è legata alla vita dell'altra. essi sono insieme in una grande recita in un palcoscenico che rappresenta la nostra vita.

Essi hanno un movimento continuo e costante, senza interruzioni alcune, finchè rimarremo in vita, esalando il nostro ultimo respiro; ma non potremo dire, se esso rappresenterà la fine di un ciclo, o la continuazione di una pulsazione eterna in un ordine già preordinato. Dato che la consapevolezza ci appartiene come di diritto, (anche se essa non riusciamo a farla nostra in quanto la volontà che ci vorrebbe è tale, che pochi hanno il cuore ed il desiderio di sacrificare una vita intera per gli altri), senz'altro dovrà essere presente in un cammino diverso, in un mondo dimensionale differente, ma sempre legiferato da regole d'amore universali.

La reincarnazione non esiste, ed è solo una grande bufala, che permette di barattare il nostro mal comportamento, onde spostare a livello temporale in una dimensione che noi stessi ci creiamo, dove vorremmo spostare e rinviare le nostre magagne, seppellendo la nostra coscienza. Ci si trincera nel termine " Io rinascerò come...ed il karma crescerà". oppure " io deciderò di rinascere come...per espiare i miei problemi...." Si.....Si...!!!!!!!!

Quando sarete dall'altra parte e vi beccherete delle sonore legnate sulle gengive e capirete che la vita è solo una ed insostituibile, perchè legata all'unicità di Dio, allora tremerete e piangerete tanto, perchè non avrete più il corpo fisico, che vi permetterà di crescere come cuore ed avvicinarvi alla perfezione! Tale dovrebbe essere il vostro unico obbiettivo. La perfezione e la possibilità di essere cocreatori di Dio. Meditate....perchè il tempo è tiranno e nessuno vi farà sconti.

Il principio dello yin e yang dovrebbe farvi capire questo ciclo divino, mediante il quale se non si compie un ciclo, non ne può ripartire un altro; se non si compie una metà dell'opera, essa non può avere la base per proseguire. Il ciclo dello yin e yang si manifesta nel nostro corpo come freddo e caldo, energia che sale, ed energia che scende, assorbimento di energia, e rispettivo utilizzo. Alcune parti ed organi del corpo sono associati ad organi e corrispondono allo yin, così come un'altra serie di organi viene associata allo yang.

Organi definiti Fu (vescica, cistifellea,stomaco, intestino crasso), sono "yang". Quelli Zang come: (fegato,cuore,reni,milza), sono yin. Un corpo sano , sarà quello che avrà un equilibrio tra yin e yang; se tale equilibrio verrà a mancare, allora si creeranno delle disarmonie, che provocheranno o blocchi energetici, mancanze energetiche, dispersioni energetiche. Quindi se una parte prevarrà sull'altra, il corpo ne risentirà in modo determinante. Esso potrà essere riportato alla normalità attraverso il Reiki, attraverso l'agopuntura, la moxibustione, la meditazione, il Qi Gong,etc.....

Variante seconda iniziazione

Forma variante - Processo 2° LIVELLO (AVVIO) [Questa è semplicemente una descrizione delle caratteristiche fisiche 'forma' del processo - l'aspetto interiore: l'energia / componente spirituale della condivisione denju con uno studente non può essere appresa da una descrizione scritta. Lo studente si siede su una sedia in posizione verticale - piedi sul pavimento, le mani in gassho (di fronte al centro del cuore), gli occhi chiusi. Il Maestro spiega brevemente a quello che lo studente riceverà, e la richiesta per un loro coinvolgimento al processo di armonizzazione Permanente dietro lo studente, il Maestro pone entrambe le mani sulle spalle dello studente (in alternativa, sulla parte superiore della testa dello studente), medita brevemente per portare entrambe le parti rapporto energico / emozionale. Il Maestro richiama l'DKM nella testa degli studenti la testa con la loro posizione dominante, pronunciandone il mantra silenziosamente per tre volte. Visualizzare il DKM sopra la testa dello studente, il Maestro, guida con la mano dominante - che si sposta verso il centro della Corona, e la parte bassa alla base del cervello.

Il Maestro tocca lo studente sulla spalla sinistra - solleva le loro mani, ancora detenute nella posizione gassho, sopra la loro testa. Il Maestro richiama l'CKR nelle mani degli studenti con la mani dominante, (silenzio), pronunciandone il mantra per tre volte, poi si sposta verso il centro della Corona, e la parte bassa e posteriore alla base del cervello. Il Maestro quindi richiama la SHK nella testa degli studenti la testa in posizione dominante,pronunciandone il mantra per tre volte, poi si sposta verso il centro della Corona, e la parte bassa e posteriore alla base del cervello. Il Maestro quindi attira l'HSZSN con la identica tecnica. Il Maestro delicatamente guida lemani dello studente indietro verso il basso per la loro posizione originale gassho di fronte al Centro Cuore, quindi riposizionano se stessi davanti allo studente.

Come se ci fosse l'apertura di un libro,il Maestro apre le mani piatte dello studente, ed effettua passaggi di ckr-shk-hszsn con la mano dominante, prima sul 6° chakra. la pronuncia è sempre rsipettivamente per ogni simbolo per ben tre volte il canto del suo mantra. Poi, come se la chiusura di un libro, il Maestroporte le mani delo studente alla loro originale posizione gassho. Il Maestro poi soffia soprale mani dello studente verso l'alto per quanto riguarda il Centro di Corona, poi di nuovo verso il basso per quanto riguarda il plesso solare, poi indietro fino alle mani. Si posizione poi dietro lo studente, una volta di più, il Maestro pone le mani su spalle dello studente.

Guardando verso il basso dello studente sulla corona, il Maestro visualizza un canale aperto verso il centro del cuore dello studente. Il Maestro ha una positiva affermazione - (silenzio) ripetendo per tre volte con l'intento di essere accettata dal subconscio dello studente. [Prima la scelta di appropriate affermazioni è discussa con lo studente]. Immissione delle mani sul collo dello studente appena sotto la linea della mascella, il Maestro porta insieme a loro i pollici sulla parte occipitale crinale dello studente.(la protrusione alla base del cranio).

Momentaneamente (e mai così delicatamente), il Maestronella risalita della testa dello studente - un po 'si estende la colonna vertebrale - pur affermando''Con Divino Amore e Saggezza, questa apertura è ora sigillata'', o parole che abbiano questo senso. La cosa importante è non tanto le parole usate come l'esperienza del Maestro Mentre lo svolgimento del processo di 'sigillo' processo, alcuni insegnanti visualizzano una porta (con l'CKR su di esso) per la chiusura ed il rispettibo blocco.

Il Maestro pone le mani sulle spalle dello studente e afferma: "In condivisione di questo processo di iniziazione che possa ricevere benedizioni'', o parlo con questo senso. Posizionamento di se stessi di fronte allo studente, una volta di più, il Maestro istruisce lo studente ,di abbassare le mani, con il palmo in giù, sulle cosce, e respirare lentamente, profondamente e senza intoppi. Dopo un momento di calma interiore, lo studente può riaprire gli occhi.

Significato gokai

Il Gokai: I cinque 'Principi', 'precetti' o 'Città' del Reiki di Usui. Il segreto del metodo per invitare le benedizioni, la medicina spirituale per molte malattie (Shôfuku non hihô, Manbyo non rei yaku) è: Solo per oggi (Kyo Dake wa): Non ti arrabbiare (Okoru na) Non ti preoccupare (Su Shinpai na) Essere grato (Kansha shite) Lavorare sodo (GYO Hage dove mi) Siate gentili verso gli altri (Hito ni shinsetsu ni) Mattina e sera, seduti in posizione gassho e ripetere queste parole ad alta voce e nel tuo cuore (Asa si gassho shite Kokoro ni neji Kuchi ni tonaeyo)

Per il miglioramento della mente e del corpo (Shin shin kaizen) Spiritual Healing Metodo Usui (Usui Reiki Ryoho) Il fondatore, Mikao Usui (Chossô, Mikao Usui)" * * * * * Il significato del Gokai: Molte persone credono che gokai- I cinque principi o precetti - sono un importante chiave al sistema di Usui Reiki Ryoho. Forse è che essi non sono solo 'importanti' ma 'ESSENZIALI' - che sono l'essenza stessa di Usui-Sensei del sistema - che i precetti stessi sono: "Il segreto del metodo PER INVITARE benedizioni, la medicina spirituale di molte malattie" di cui parla la dichiarazione introduttiva, che proviene direttamente dinanzi ai precetti stessi. I precetti sono 'chiavi' da applicare alle strategie di vita. Diverse versioni del gokai? Come potrete vedere a seguire, Vi sono numerose traduzioni parafrasate e leggermente diverse da ciascuno dei cinque principi.

In un paio di paragrafi dei principi, non del 3 e 4 sono fuse insieme[1] (e in un caso, i principi 1 e 2 sono combinati in un unico principio[2] ). Ma qualunque sia la versione, questi differenti-traduzioni si occupano essenzialmente dello stesso concetto dei cinque punti: la rabbia, la preoccupazione, la gratitudine, il lavoro, la gentilezza "Onora i tuoi genitori ..." Alcune persone hanno commentato il motivo per cui la versione di uno dei principi è 'Onore ai vostri genitori, gli insegnanti e gli anziani', dove la maggior parte degli altri hanno la 'gratitudine' principio. In diverse occasioni, Takata-Sensei, i principi espressi nella formulazione leggermente diversa , nel tentativo di chiarire il sentimento di base per gli studenti presenti al momento , fa sì in parte il motivo, per cui diverse persone utilizzano formulare varianti personali. Era comune per Takata Sensei di indicare la 'gratitudine' come principio tipo " Contiamo le nostre benedizioni" oppure "... essere grato per i tanti benefici" e qualificare questo, spiegando gratitudine, incluso onorare i nostri padri e le madri di famiglia, degli insegnanti e dei vicini, e anche il nostro cibo.

Per Takata Sensei, il più grande dei cinque principi è la Gratitudine. "Mattina e la sera ..." Le 'istruzioni per l'uso' presentato con la versione formale giapponese dei principi (in alto in questa pagina) ci dicono: "Mattina e sera, seduti in posizione gassho, e ripetere queste parole a voce alta e nel tuo cuore" E di conseguenza, molte persone sembrano considerare il gokai come qualcosa solo dautilizzare in questo modo - vederli semplicemente come una serie di abitudini nel 'pensare positivo', delle "affermazioni" o, in alternativa, come una formula magica, oun 'magico incantesimo'. Sì, abbiamo potere praticando il gokai sansho(i cinque principi da ripetere tre volte) sia appena svegli,sia per andare a letto - e questo potere contribuisce alla loro impronta sul nostro subconscio. Sensazione più forte quando èrecitato in lingua inglese o giapponese?

Alcune persone sostengono di avere un più forte sentimento mentre recita uno paragrafo o una frase in inglese (o altra lingua) per la versione dei principi; altri ancora, pur recitando la 'formale' versione giapponese, ma a mio parere, la reale potenza del gokai, veramente si manifesta solo nei casi della loro applicazione nel bel mezzo della vita quotidiana. Esempi di alcune delle traduzioni parafrasate leggermente, diverse da ciascuno dei cinque principi. Solo per oggi [vale a dire concentrarsi nel qui-ed-ora]: Principio n.1 è stato in modo vario chiarato come: Non avere rabbia Non ti arrabbiare Tu non arrabbiarti Io non sono arrabbiato Vorrei lasciare andare la rabbia Principion. 2 è stato in modo vario dichiarato come: Non ti preoccupare Non essere ansioso Tu non ti preoccupare Io non mi preoccupo Mi preoccupano di lasciar andare Principio n.3 è stato in modo vario dichiarato come: Essere grati Visualizza apprezzamento Ti sono grato per le tante benedizioni Darò il mio grazie per molte benedizioni Io conterò le numerosi benedizioni Esprimi il tuo grazie Mostra gratitudine a ogni essere vivente Onore i vostri genitori, gli insegnanti e gli anziani Principio n.4 è stato in modo vario dichiarato come: Lavorare sodo Studio diligentemente Dedicare al vostro lavoro Guadagna con il tuo sostentamento l'onesto lavoro Io farò il mio lavoro onestamente Siate diligenti nel vostro business Principio 5 è stato in modo vario dichiarato come: Siate gentili verso le persone Siate gentili verso gli altri Siate gentili verso il tuo prossimo Sarò ogni tipo di essere vivente Sarò ogni tipo di creatura vivente Mostrare compassione per ogni essere vivente Potete capire quanto diventa difficile trasmettere un principio vero senza interpretazioni o variazioni che dovrebbero solo rimanere personali...ma purtroppo vengono insegnate come verità assoluta

Segreti gokai

Il Gokai: solo per oggi non arrabbiarti Mentre nel 'gokai'- I cinque principi Reiki - costituiscono, infatti, una serie di ammonizioni morali, molte persone, a quanto pare, tendono a trascurare il fatto che ,almeno due dei cinque principi , presenti come linee guida,siano destinati ad essere applicati come base della 'medicina preventiva'....

Non avere rabbia (- E non la rabbia d'altri) La Rabbia, è essenzialmente una funzione del nostro meccanismo primitivo di auto-conservazione, il confronto di quello che comunemente è denominato 'lotta' di risposta.Innesca una serie ormonale (endocrina),un cambiamento del nostro corpo ad una serie di emozioni, e ad una potenziale situazione di pericolo di vita: Quando qualcuno diventa rabbioso, la sua frequenza cardiaca solitamente aumenta, così come il tasso e la frequenza di respirazione - che diventa anche più pesante. La pressione sanguigna aumenta, i processi digestivi sono sospesi, e il sangue è stabilito dal fegato, stomaco e intestino per il flusso del il sistema nervoso centrale e dei muscoli, la temperatura della superficie del singolo si innalza. I loro muscoli sono tesi,le persone diventano agitate, inquiete - in misura diversa, iperattivi. Essi possono arrivare a macinare i loro denti,chiudere i loro pugni, alzare la voce, si sentono comese fossero 'in grado di esplodere' - ma anche loro si sentono (in vero stile Incredible Hulk) di essere in qualche modo più forti rispetto al normale, e pieni di energia.

Questo accumulo di tensione, se non è liberato (ossia come sfogo / violenza - sia essa fisica o verbale) possono avere gravi effetti fisiologici sul corpo. Tuttavia, sembra anche che 'lasciare tutto fuori' , ha anche un impatto negativo sui singoli sistemi del proprio corpo. Come vedremo in seguito, se espressa o repressa, essa può diventare malattia. Una parte di rabbia? Tuttavia, la psicologia moderna vorrebbe farci credere che non è tutta negativa. La Rabbia da un potere(temporaneamente), ed i singoli hanno un senso di fiducia e la motivazione ad agire in un tentativo di risolvere il problema, visto che esso è il problema che ne ha causato l'effetto. Essa, tende a ostacolare un individuo per la chiarezza di pensiero, così mentre essi possono essere motivati di agire, l'azione non può altro che essere sempre appropriata o efficace). S si può spesso ottenere ciò che volete, ma di solito a costo di alienarsi gli altri. Intimidire le persone pùò avere dei riultati, ma come un vecchio proverbio orientale dice: "Vincere con il Cuore è il modo migliore" Un buddista sulla Percezione di irascibilità Nel pensiero buddista, la rabbia è percepita come un 'unskillful' stato mentale, e classificato come un 'veleno'. Il concetto di 'Giusta rabbia' è in contrasto con le convinzioni buddiste; non è considerata essere giustificabile sotto qualunque circostanza. Il 'veleno' che provoca la rabbia è che l'individuo perde la prospettiva - non si è in grado di pensare con chiarezza. Inoltre, uno che agisce con rabbia è molto probabile che innesca una risposta rabbiosa da parte di altri.

Quando la rabbia è vista come un 'veleno' - un 'unskillful' stato d'animo, il suo'antidoto (E 'quindi una coincidenza, che il gokai (il Reiki Principi) inizino con 'non arrabbiarti' ed alla fine con 'essere gentili verso gli altri'?) La rabbia può ammalare: gli effetti fisiologici della rabbia Mentre le tensioni derivanti a seguito di isolati, relativamente breve ad attacchi di rabbia parietale, può manifestarsi come mal di testa, mal di schiena, o altri dolori in tutto il corpo, spesso ricorrenti ad attacchi di rabbia,si può portare a sintomi fisici che vanno da vertigini e vomito, emorroidi, a ad alta pressione del sangue, disturbi digestivi e ulcere. Più intenso, prolungato ad attacchi di rabbia, può causare problemi molto più gravi, nonché in materia di malattie che incidono gravemente / malattie della persona, può essere che già stia soffrendo.

Cistifellea, e fegato sono particolarmente vulnerabili agli effetti della rabbia e può quindi essere fortemente indebolito da essa. Durante episodi di rabbia, il corpo aumenta la produzione di cortisolo, che ha l'effetto di sopprimere il sistema immunitario, così come non vi è un aumento di livelli di adrenalina (sia di cortisolo e adrenalina apparentemente può alterare il sistema cardiovascolare); così frequenti o prolungati attacchi di rabbia può risultare potenzialmente irrevocabile un sovraccarico e la scomposizione dei vari sistemi del corpo. Il sistema cardiovascolare è particolarmente sensibili agli effetti negativi della collera - che comprendono: un aumento della frequenza cardiaca aumento della pressione sanguigna costrizione dei vasi sanguigni (comprese le arterie coronarie) ispessimento del sangue (il che significa che il cuore deve lavorare di più per circolare) L'esposizione cronica per gli effetti della rabbia può, in ultima analisi,provocare la distruzione del muscolo cardiaco. In sette anni di studio, realizzato dal Dr. Ichiro Kawachi (presso la Harvard School of Public Health) coinvolgendo circa 1.300 uomini con un'età media di 62 anni, i risultati hanno mostrato che la probabilità di sviluppare malattia coronariche è stato di circa tre volte maggiore, per coloro che presentano i più alti livelli di rabbia, che per coloro che sono stati esposti a livelli più bassi rabbia.

In un articolo del 1995 American Journal of Cardiology, intitolata "implicazioni prognostiche di stress-indotta da silenziosa disfunzione ventricolare sinistra nei pazienti con angina pectoris stabile." gli autori (D. Jain, M. Burg Zaret & BL) Stato: "La rabbia è l'effettivo stato più comunemente associato con ischemia miocardica e pericolo di vita con aritmie. La portata del problema è considerevole, almeno 36.000 ... attacchi di cuore sono accaduti annualmente negli Stati Uniti dalla rabbia " E secondo il presidente del Dipartimento di Psichiatria e Neurologia presso l'Università della Pennsylvania, il Dr. Leo Maddow: "Qualcuno che rimane a lungo in collera ,particolarmente dopo l'incidente che ha causato la rabbia, può essere lento nel commettere suicidio."

Apparentemente, emorragie cerebrali sono comunemente il risultato di una combinazione di arteriosclerosi e ipertensione, e secondo il Dr. Maddow, la rabbia può spesso produrre l'ipertensione, il che fa sì che il malato cerebraleabbia una arteria che può esplodere, provocando a sua volta un colpo ... * * * Il segreto del metodo, invitando benedizioni, la medicina spirituale di molte malattie: Solo per oggi: Non ti arrabbiare ...

Reiki dojo

Il DOJO [ 'Luogo del Cammino']

"Unità di self-control- armonia ed equilibrio" NOTA: Mentre la maggior parte delle persone che hanno sentito il nome dojo probabilmente lo collega con la Arti marziali (- è la sala di formazione cui la gente va a "rompere ... consigli, fare volare calci, e gridare a gran voce ...") il termine di cui originariamente ci riferiamo, tratta di in un luogo per la meditazione e l'esercizio delle Disciplina Spirituale. E 'in questo contesto che il termine è utilizzato qui.

Usui-Sensei's Training Centre (alcuni lo chiamano "clinic") in Harajuku, Aoyama, Tokyo, è tecnicamente un dojo. Il suo 'slogan' per il dojo, così ci viene detto, è stato: "Unità attraverso l'armonia e l'equilibrio". "Reiki ni Rei, Sensei ni Rei, Otagai ni Rei ". [ "Un inchino Reiki, al tuo insegnante, ai tuoi compagni, agli studenti "] inchinandosi si esprime rispetto, cortesia, e senso di gratitudine verso la tua arte, il suo insegnante, gli altri studenti, ed il vostro sè superiore. In ultima analisi, si sta riconoscendo la 'benedizione'. - La 'Luce' che è in ognuno di voi -

La "Sacra potenzialità per la guarigione, la protezione e lo sviluppo spirituale" che è il seguente: 'il fenomeno Reiki' Secondo alcuni, Usui-Sensei ha insegnato che ci sono tre elementi essenziali o tre aspetti di effettiva applicazione di Reiki come terapia. Questi sono: Gassho Meiso (Gassho Meditazione). [Gassho Meiso cancella la mente, calma lo spirito, e prepara la 'nave' (il corpo) per ricevere e tenere il Reiki 'fenomeno'] Reiji - (Guida spirituale) [Reiji è una preghiera per la guarigione e il benessere del cliente trattato e un invito per il Reiki / 'Spirito' per guidare l'utente nel processo terapeutico] e Chiryo (Trattamento) Nelle sotto-sezioni di pagine REIKI troverete varie pratiche, che (così ci è stato detto da varie fonti 'originale') utilizzate da Usui-Sensei, e che ha insegnato ai suoi studenti, come parte del suo sistema di sviluppo spirituale e di guarigione.

Manca ancora però un po' di chiarezza per tutte le pratiche della Usui-Sensei che sono state insegnate Accanto a queste, troverete anche extra pratiche che sono venute dal sistema di Hiroshi Doi's' Gendai Reiki Ho '. Ed infine, le pratiche del lignaggio occidentale della Takata. Vi invitiamo anche a leggere le pratiche spirituali Giapponesi